tossicità amalgama

L’Amalgama è una lega metallica costituita da argento, stagno, rame, palladio, indio e da una parte liquida, il mercurio. E’ un materiale largamente usato dai dentisti di tutto il mondo, ma la questione della tossicità è vecchia quasi quanto il materiale stesso.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha fissato la quantità giornaliera di mercurio tollerabile a 30-40 microgrammi/giorno, asserendo che il mercurio proveniente dalle otturazioni e quello presente nel cibo non riescono a superare tale soglia e che quindi si può stare tranquilli.

I pregi indiscussi degli amalgami sono: ottimo sigillo marginale, facilità di utilizzo, lunga durata, lunga esperienza clinica e basso costo del restauro finale. Tra le associazioni dei dentisti, la Dental Medical Association afferma che il mercurio, una volta unito agli altri metalli dell’amalgama, diviene stabile e non c’è alcun rischio che venga liberato nel cavo orale.

Purtroppo le cose non stanno così…

Qui di seguito, trovereteinformazioni riguardanti la storia e la tossicitàdell’amalgama, ed infine i sintomi clinicicausati da.